Nostra Signora di Guadalupe: la Vergine meticcia, Madre del Messico

GUADALUPEIl culto di Nostra Signora di Guadalupe nasce da una serie di apparizioni, avvenute tra il 9 e il 12 Dicembre del 1531, in Messico.
La Madonna, in quel luogo, incontrò Juan Diego Cuauhtlatoatzin.
In effetti, l’effige venerata come Nostra Signora di Guadalupe è il mantello di quell’uomo ed è definita anche Virgen morenita, ossia “Vergine meticcia”, per il colore della sua carnagione.

La Madonna di Guadalupe chiedeva una chiesa

Dopo una prima visione della Madonna, il 9 Dicembre, Juan Diego chiese al Vescovo del luogo, Monsignor de Zumárraga, di costruire una chiesa, ma la sua proposta non fu presa in considerazione.
La Vergine, allora, apparve di nuovo a Juan Diego e gli disse, esplicitamente, di tornare dal Vescovo a perorare la sua causa.
Così fece, ma, per tutta risposta, il Vescovo chiese un segno, per potergli credere.

Dopo altre apparizioni, la Madonna indicò (come segno per il Vescovo) dei fiori di Castiglia, che erano spuntati tra le pietre e anche fuori stagione.
Juan Diego li raccolse e, proteggendoli sotto il suo mantello (detto tilma), li portò al Vescovo. Quando, alla sua presenza (e di altre persone), l’uomo aprì il mantello, esso rivelò l’immagine della Vergine, di Nostra Signora di Guadalupe, con una cinta viola, legata in vita, segno, per i popoli di quelle terre, di maternità.

Il Vescovo comprese di essere di fronte ad un prodigio del cielo e, finalmente, comandò l’inizio alla costruzione della Cattedrale, che oggi conserva la sacra tilma.
Gli esperti che hanno avuto modo di esaminare quel dipinto parlano di un’immagine non realizzata con tecniche umane.
Intanto, il veggente Juan Diego è stato proclamato Santo, nel 2002, da Papa Giovanni Paolo II.

Leggi anche: Guadalupe: una donna indemoniata si è scagliata contro la Madonna

Antonella Sanicanti

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]