Giovanni Paolo II: la preghiera di consacrazione alla Divina Misericordia per il mondo intero

Come affidarsi alla Divina Misericordia?

Il culto della Divina Misericordia è stata diffusa soprattutto da una Suora polacca che Papa Giovanni Paolo II ammirava tanto e rese Santa: Suor Faustina Kowalska.Giovanni Paolo II - Divina Misericordia
“Ripeto oggi queste semplici e sincere parole di Santa Faustina, per adorare assieme a lei e a tutti voi il mistero inconcepibile ed insondabile della misericordia di Dio. Come lei, vogliamo professare che non esiste per l’uomo altra fonte di speranza, al di fuori della misericordia di Dio. Desideriamo ripetere con fede: Gesù, confido in Te!”.

“Perciò veniamo oggi qui, nel Santuario di Łagiewniki, per riscoprire in Cristo il volto del Padre: di Colui che è “Padre misericordioso e Dio di ogni consolazione” (2 Cor 1, 3). Con gli occhi dell’anima desideriamo fissare gli occhi di Gesù misericordioso per trovare nella profondità di questo sguardo il riflesso della sua vita, nonché la luce della grazia che già tante volte abbiamo ricevuto, e che Dio ci riserva per tutti i giorni e per l’ultimo giorno”.

Giovanni Paolo II inaugurò il Santuario polacco della Divina Misericordia

Queste erano le parole di Papa Giovanni Paolo II, del 17 Agosto del 2002, quando inaugurò il Santuario della Misericordia, in Polonia: “O inconcepibile ed insondabile Misericordia di Dio, chi ti può adorare ed esaltare in modo degno? O massimo attributo di Dio Onnipotente, tu sei la dolce speranza dei peccatori”.

Il Pontefice, in quell’occasione, offrì e consacrò tutto il mondo alla Divina Misericordia, perché ogni uomo potesse usufruire dei frutti di un tale attributo del Signore che permette di ricevere grazie e perdono, ogni volta che glielo chiediamo.
Voglio solennemente affidare il mondo alla Divina Misericordia. Lo faccio con il desiderio ardente che il messaggio dell’amore misericordioso di Dio, qui proclamato mediante Santa Faustina, giunga a tutti gli abitanti della terra e ne riempia i cuori di speranza. Tale messaggio si diffonda da questo luogo nell’intera nostra amata Patria e nel mondo. Si compia la salda promessa del Signore Gesù: da qui deve uscire la scintilla che preparerà il mondo alla sua ultima venuta”.

E concluse con la preghiera che egli stesso recitava ogni giorno:

La preghiera recitata da Giovanni Paolo II

Dio, Padre misericordioso, che hai rivelato il Tuo amore nel Figlio tuo Gesù Cristo, e l’hai riversato su di noi nello Spirito Santo, Consolatore, ti affidiamo oggi i destini del mondo e di ogni uomo.

Chinati su di noi peccatori, risana la nostra debolezza, sconfiggi ogni male, fa’ che tutti gli abitanti della terra sperimentino la tua misericordia, affinché in te, Dio Uno e Trino, trovino sempre la fonte della speranza.
Eterno Padre, per la dolorosa Passione e la Risurrezione del tuo Figlio, abbi misericordia di noi e del mondo intero! Amen.

Antonella Sanicanti

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

 

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: redazione@lalucedimaria.it