Giovanni Paolo II aveva 15.000 lire in tasca, alla sua elezione

Prega San Giovanni Paolo IIGiovanni Paolo II non ebbe certo un’infanzia facile e perse i genitori molto presto. Era giovanissimo quando lavorava in fabbrica e poi anche in miniera e, un giorno, rischiò di non tornare più a casa.

Giovanni Paolo II, salvato da una donna misteriosa

All’uscita della fabbrica, venne investito da un camion e lasciato ferito in strada. Solo il giorno dopo, venne soccorso da una donna, di cui non si seppe mai più nulla!
Quando arrivò in Vaticano per partecipare alla elezione del nuovo Papa, aveva in tasca solo 15.000 lire, poiché il regime polacco non gli permetteva di tenere altro. Se solo avessero saputo che li non sarebbe più tornato con le vesti cardinalizie!

Eletto Papa, Giovanni Paolo II visitò ben 129 Paesi diversi, portando ad ogni fedele che vi trovava il messaggio del Cristo vivente.
Per far conoscere come agisce la chiesa cattolica, percorse 1.200.000 chilometri, che equivalgono a 31 volte il giro del mondo e a 3 volte la distanza tra la Terra e la Luna.
Lui è stato il 264esimo Vescovo di Roma, eletto il 16 Ottobre del 1978; ci ha guidati magistralmente, ci ha coinvolti teneramente nella vita della fede, fino al 2 Aprile del 2005.

Ricordiamo che la sua causa di canonizzazione fu lampo. Già il 1° Maggio del 2011 era Beato, proclamato tale dal suo successore, Papa Benedetto XVI.
Proprio durante quella cerimonia, accadde un miracolo di guarigione (ad una signora colpita da un aneurisma) che lo rese Santo, il 27 Aprile del 2014, per mano di Papa Francesco.
Ricordiamo anche che Papa Giovanni Paolo II è stato il primo pontefice polacco (un Paese allora governato dal regime comunista). Fu anche il primo Papa non italiano dopo ben 455 anni.

E come dimenticare che, prima di essere eletto Papa era stato uno sportivo (e continuò ad esserlo, finché poté), ma anche un attore di teatro. Come calciatore, giocava nel ruolo di portiere, quando era a riposo dal lavoro in miniera.
Eletto Papa, qualcuno lo chiamò l’atleta di Dio, perché continuò ad allenarsi, a sciare, a scalare montagne.

Leggi anche: Giovanni Paolo II: perché “Santo Subito”

Antonella Sanicanti

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: redazione@lalucedimaria.it