Fa uno scatto all’Eucaristia esposta sull’altare| È sconvolgente ciò che appare in foto

Ci sono fenomeni talmente straordinari che non sono spiegabili se non con la fede, come questo fatto incredibile: in una fotografia anziché l’ostensorio con l’Eucaristia esposta sull’altare, appare il piccolo Gesù.

È l’immagine di Gesù Bambino rivolto in preghiera al Padre, che rivela una promessa molto importante.

Gesù Bambino
L’immagine di Gesù di cui lui dice: “Prometto che in ogni casa dove entrerà questa mia immagine porterà benedizione e pace” photo web source

Un padre del deserto scattò una fotografia a Gesù Eucarestia solennemente esposto, dalla quale ne risultò una tenera immagine di Gesù Bambino.

Si tratterebbe, secondo la narrazione, di una foto scattata dal Beato Charles de Foucauld a Gesù Eucaristico, esposto sull’altare. Dopo lo scatto, sarebbe apparsa proprio l’immagine del Bambino Gesù.

La solenne promessa di Gesù a chi tiene questa immagine in casa

Il piccolo Gesù, con sguardo assorto e orante verso il Padre Celeste, lo prega intercedendo per noi. Circondano il Bambino Gesù gli strumenti della bottega di un modesto falegname. È lo stato reale in cui si trova Gesù in ogni Chiesa nel Santissimo Sacramento: Dio diventa piccolo per noi, si fa “prigioniero” in un piccolo spazio, umile e spesso solitario, a causa del suo amore per noi.

Qualche tempo dopo, Gesù disse al Beato: Prometto che in ogni casa dove entrerà questa mia immagine porterà benedizione e pace“.

Chi era il Beato Charles de Foucauld?

Il Beato Charles de Foucauld (Strasburgo, 15 settembre 1858 – Tamanrasset, 1 dicembre 1916) dopo una vita scapestrata, si riavvicina al cristianesimo e si converte radicalmente. Entra dapprima tra i monaci trappisti, poi ne esce per recarsi in Terra Santa e abitarvi come Gesù, in povertà e nascondimento.

LEGGI ANCHE: Il vero Volto della Madonna mostrato in una visione

Ordinato sacerdote, con l’intento di poter celebrare e adorare l’Eucaristia nella più sperduta zona del mondo, torna in Africa, si stabilisce vicino a un’oasi del profondo deserto, raggiungendo poi un villaggio tuareg.

Vi trascorre tredici anni occupandosi nella preghiera, a cui dedica undici ore al giorno, e componendo un enorme dizionario di lingua francese-tuareg, usato tutt’oggi, per l’evangelizzazione. Fino al giorno del suo assassinio nel 1916 ad opera di una banda di predoni, semina il Verbo di Dio nel cuore del Sahara.

LEGGI ANCHE: Chi sono i futuri Santi proclamati da Papa Francesco?

Charles de Foucauld
photo web source

Il prossimo 15 maggio 2022 si terrà il rito della sua canonizzazione, che avverrà insieme a quella di altri 6 beati: questo è quando stabilito da Papa Francesco nel Concistoro ordinario pubblico dello scorso 3 maggio 2021.

N.B.: Chi desidera potrà salvare la foto e stamparla. Perché se è vero che Gesù ha promesso ciò che ha detto… è vero anche che lui mantiene sempre le sue promesse!

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: redazione@lalucedimaria.it