Cristianofobia Imperante

MMMM1

In tutto il mondo c’e un continuo proliferare di atti di vandalismo nei confronti di statue e immagini sacre, qui sotto vengono riportati alcuni esempi tanto per far capire quanto la situazione negli ultimi tempi sia peggiorata e come la fede cattolica sia sempre meno tollerata.

Due statue della Madonna distrutte in pochi giorni. La prima, in Siria, dove un imam ha fatto a pezzi una statua dicendo “Non tollereremo nulla se non Allah”. Si è fatto anche filmare per non perdere nulla della sua performance. Ovviamente, è poi seguita la solita affermazione “Allah è il più grande”.

download (1)

Carissimi, una triste notizia: a Medjugorje la statua della Madonna sulla collina delle apparizioni, il Podbrdo, è stata danneggiata da alcuni vandali. Il naso scheggiato e la mano sinistra mozzata.Mi piange il cuore a contemplare questa immagine, perchè ricordo l’istante in cui me la sono ritrovata davanti quella statua. La collina delle apparizioni è luogo privilegiato di grazie e apparizioni, ma sopratutto luogo della conversione del cuore.Tante sono le pene, le angosce, le disgrazie, i peccati che quella mano ha raccolto in questi anni. La mano stesa è simbolo di accoglienza. La Madonna stessa l’ha detto nei suoi messaggi, ha detto di dare a Lei tutto ciò che ci turba e ci angoscia.Accanirsi contro l’amore e la dolcezza è tipico dell’uomo dal cuore di pietra, ma Gesù è venuto appunto perchè il cuore dell’uomo fosse trasformato da pietra in carne.Preghiamo per queste persone.” agosto 2008 “

GROTTAFERRATA Un’immagine triste: il volto sporco di macchie rosse, quasi fosse stata disegnata una barba scarlatta e una mano mozzata. Per essere Grottaferrata, un paese castellano, è scioccante vedere la Madonna di Parco Patmos, in via Giuseppe Garibaldi vicino alla sede del Comune, vittima di atti vandalici. Un’immagine religiosa che è stata sconsacrata in un Paese dove il cattolicesimo ha radici profonde.

Durante una recente manifestazione è avvenuta la distruzione di una statua della Madonna, di un crocifisso e la devastazione della sacrestia con tanto di scritta “Jesus Christ supercazzola”avvenuta nella parrocchia di San Marcellino e Pietro all’incrocio tra via Merulana e via Labicana a Roma da parte dei black bloc, hanno suscitato reazioni di sdegno e indignazione in tutta Italia.

Un’altra statua della Madonna fatta in pezzi. Continuano, purtroppo, anche in Italia gli episodi di vandalismo nei confronti delle statue religiose. Questa volta, come riporta l’edizione locale del 22 settembre 2013 della “Nuova Sardegna“, in un articolo di Gianni Bazzoni, la triste notizia arriva da Sassari, dove la storica statua della Beata Vergine della Speranza è stata tirata giù dalla sua nicchia e ridotta in pezzi.

Dal lontano 1934  nessuno aveva mai osato oltraggiare la statua della Beata Vergine della Speranza che – con il passare del tempo – era diventata un simbolo per i residenti nel quartiere e per tanti sassaresi. Come scrive sempre “La Nuova Sardegna”, «una donna di 80 anni, ieri mattina, si è fermata in lacrime davanti alla nicchia vuota. “Era un simbolo”

Perugia, spaccano una statua della Madonna a calci e ci orinano sopra: caccia alla banda

Una statua della Madonna spaccata, viene presa a calci e ricoperta di urina. Alcuni vandali secondo quanto riportato dalla Nazione Umbria del 9 gennaio, ha profanato distruggendola  la piccola edicola votiva dei giardinetti di via Tilli, nella zona di via Cortonese. Un fedele che stava raccolto in preghiera davanti alla statua con in mano le foto della moglie morta, è stato aggredito dai vandali che gli hanno portato via le foto senza che le stesse gli venissero restituite.

Il fatto, stando alla testimonianza di don Scarda, parroco di San Barnaba,  si sarebbe verificato il giorno di San Silvestro. La banda, composta da cinque stranieri, secondo la ricostruzione, prima ha tirato giù la statuetta, poi l’ha spezzata in due. A quel punto, continua il racconto di don Alessandro, hanno iniziato a prendere i due frammenti a calci, come fossero un pallone. E hanno concluso orinandoci sopra.

L’immagine della Vergine è stata rimessa al suo posto nella giornata dell’8 gennaio, dopo che i residenti hanno provveduto a ripararla.

Segnaliamo altri casi di profanazioni avvenute

Paratico. Feci di animali e bottiglie di vetro contro la statua della Madonna

Immagine della Madonna fatta esplodere con bomba carta nel Parmense

Bari, vandali fanno a pezzi una statua della Mado

Vandalismo in Svizzera. Danneggiate due statue di santi

Bologna: vandali spezzano in due statua in terracotta della Madonna

Distrutta statua della Vergine a Faisalabad. Arrestato giovane musulmano

Pagina contro la Vergine Maria. Ma Facebook sostiene che non offende nessuno…

Saint-Tropez. Statua della Vergine buttata a mare

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here