Oggi ci consacriamo al Sacro Cuore di Gesù

Oggi ci consacriamo al Sacro Cuore di Gesù
Sacro Cuore di Gesù

Quella del Sacro Cuore di Gesù è una solennità particolarmente cara al popolo cristiano ed anche esclusiva, potremmo dire.
I nostri fratelli ortodossi, infatti, non la festeggiano, poiché non usano distinguere il “Cuore” dalla persona di Gesù.

Noi, invece, sappiamo bene che affidarsi al Cuore di Cristo significa riposare sereni nella parte dove più arde il suo amore per noi, la fonte stessa della sua misericordia e delle grazie, il posto in cui alcun male potrà mai raggiungerci.
Fu San Giovanni Eudes (1601-1680) ad introdurre il culto del Sacro Cuore di Gesù, nella seconda metà del XVII secolo, con il beneplacito del Vescovo di Rennes.

Ma la devozione si rese popolare, soprattutto, in seguito alle rivelazioni a Santa Margherita Maria Alacoque (1647-1690), in cui Gesù Cristo stesso chiedeva di diffonderne il culto e far istituire una celebrazione ufficiale.
Così, nel 1765, Papa Clemente XIII si mosse in merito alla questione, desiderando che il culto rappresentasse anche un mezzo riparatore per le offese e le ingratitudini, oltre che di contemplazione e adorazione.

Papa Pio IX, quasi un secolo dopo, rese ufficiale e universale la Solennità del Sacro Cuore di Gesù, nella data del terzo venerdì, dopo la Pentecoste.
Era diffusa, intanto, anche la pratica del 1° venerdì del mese, secondo la promessa fatta a

Santa Margherita da Gesù: “Io ti prometto, nell’eccesso della misericordia del mio Cuore, che il mio amore onnipotente concederà la grazia della penitenza finale a tutti coloro che si comunicheranno il primo venerdì del mese, per nove mesi di seguito. Essi non morranno nella mia disgrazia, ne senza avere ricevuto i Santi Sacramenti e, in quegli ultimi momenti, il mio Cuore darà loro un sicuro asilo”.

Come molti messaggi di questi giorni ci ricordano, è importantissimo consacrarsi al Sacro Cuore di Gesù e farlo con tutta la nostra famiglia, per avere la pace desiderata, nonché l’aiuto per ogni necessità particolare.
Anche l’Associazione Luce dell’Est si propone, nella sua pagina Social, di aiutarci, a depositare la nostra consacrazione, le nostre intenzioni di preghiera “presso la Cappella delle Apparizioni, nella cittadina francese di Paray-le-Monial”, vicino al luogo dove ebbero origine le visioni di Santa Margherita.
Ciò verrà fatto a Luglio, secondo un pellegrinaggio da loro organizzato.

Atto di consacrazione al Sacro Cuore

Il tuo Cuore, o Gesù, è asilo di pace, il soave rifugio nelle prove della vita, il pegno sicuro della mia salvezza.
A Te mi consacro interamente, senza riserve, per sempre.
Prendi possesso, o Gesù, del mio cuore, della mia mente, del mio corpo, dell’anima mia, di tutto me stesso.

I miei sensi, le mie facoltà, i miei pensieri ed affetti sono tuoi. Tutto ti dono e ti offro; tutto appartiene a Te.
Signore, voglio amarti sempre più, voglio vivere e morire di amore.
Fa o Gesù, che ogni mia azione, ogni mia parola, ogni palpito del mio cuore siano una protesta di amore; che l’ultimo respiro sia un atto di ardentissimo e purissimo amore per Te.

Antonella Sanicanti