365 giorni con Maria: tutto accade nonostante il gelo | 6 gennaio 2022

La Madonna di Meritxell è venerata con questo titolo che significa che Maria è faro di luce dei cristiani: ecco come la sua immagine apparve in un roveto, meravigliosamente fiorito nonostante la rigidità del clima.

Ultimamente, Papa Francesco ha conferito alla chiesa dedicata alla Madonna di Meritxell il titolo di Basilica Minore, e dal 2014 è entrata a far parte della Ruta Mariana.

Madonna di Meritxell
photo web source

Era il 1300 e un giorno alcuni parrocchiani si dirigevano alla Messa in una delle sette parrocchie di Andorra, paese incastonato tra i Pirenei a confine tra Francia e Spagna.

Mentre camminavano, videro un roveto fiorito, un fatto molto particolare data la rigidità del clima. Tra i fiori di quei rovi, si stagliava una statua lignea raffigurante la Madonna col Bambino, con delle grandi mani nell’atto di soccorrere i suoi figli.

La statua a e il significato del nome della Madonna di Meritxell

Il suo sguardo triste lasciava trasparire il dolore che attendeva il Figlio nella salvezza degli uomini. Quei parrocchiani presero allora la statua e la portarono nella parrocchia più vicina, esponendo l’accaduto al parroco. Il giorno seguente, però, la statua era sparita, per poi essere ritrovata nel punto in cui era stata trovata il giorno prima, nel roveto fiorito.

Ciò accadde di nuovo, e fu di nuovo ritrovata in quel punto esatto. Ecco che si capì che la Madonna voleva essere venerata in quel luogo da lei scelto. Gli abitanti di Andorra fecero così costruire lì una piccola chiesa in onore della “Madonna di Meritxell“.

Questo nome deriva dal Latino “meridie”, luce di Mezzogiorno, ad indicare che Maria è il faro dei cristiani, e punto di riferimento per chi vuole recarsi in quel luogo con devozione.

Ultimamente, Papa Francesco ha conferito alla chiesa dedicata alla Madonna di Meritxell il titolo di Basilica Minore, e dal 2014 è entrata a far parte della Ruta Mariana, un percorso composto da altri 5 Santuari di diversi Paesi: la Francia con Lourdes, la Spagna con El Pilar a Saragozza, Torreciudad a Huesca, e Montserrat a Barcellona.

Preghiera a Maria Vergine della Luce

O Maria, Madre della Luce, illumina col fuoco che porti nel grembo: Cristo Gesù, nostro Signore, i bui sentieri della nostra vita.
Facci comprendere, con la luce della tua umile sapienza, i misteri del tuo Figlio. Che Gesù, splendore del Padre, sia per noi il nostro maestro e il senso della nostra esistenza. Fa’ che lo ascoltiamo, lo imitiamo, lo amiamo.

Concedici una nuova effusione di Spirito Santo quando ci viene a mancare il vino della gioia: frutto della Sua presenza. Dacci la grazia di accogliere il Regno di Dio, abbandonando quello del peccato e della morte. Fa’ che la luce della trasfigurazione inondi il nostro essere, tenendo gli occhi fissi sul Cristo, nel quale il Padre ha detto e rivelato tutto.

Rendici degni di ricevere sempre con purezza di cuore il dono sublime dell’Eucaristia, “deposito” posto nelle nostre mani e nel nostro cuore, affinché fruttifichi per la vita eterna.

Accompàgnati dunque a noi, Madre della Luce, nel tempo del nostro pellegrinaggio, poiché nera è la notte e lontana è la casa, ma con te siamo sicuri. Non tener conto dei nostri colpevoli ritardi, ma guidaci tu sempre più avanti, dandoci coraggio.
Aurora del mondo nuovo e Stella del mattino, prega per noi.

Ave o Maria…

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: redazione@lalucedimaria.it