Preghiamo il santo Rosario meditando l’ultimo messaggio della Madonna

 

1° decina: “Cari figli, per volontà del Padre Celeste, come Madre di Colui che vi ama, sono qui con voi per aiutarvi a conoscerlo, a seguirlo. Mio Figlio vi ha lasciato le impronte dei suoi passi, perché vi fosse più facile seguirlo. Non abbiate paura, non siate insicuri. Io sono con voi! Non fatevi scoraggiare, perché sono necessari molta preghiera e sacrificio per quelli che non pregano, non amano e non conoscono mio Figlio. Aiutateli vedendo in loro dei vostri fratelli. Apostoli del mio amore, prestate ascolto alla mia voce in voi, sentite il mio materno amore. Perciò pregate: pregate operando, pregate donando. Pregate con amore, pregate con le opere e con i pensieri, nel nome di mio Figlio. Quanto più amore darete, tanto più ne riceverete. L’amore scaturito dall’Amore illumina il mondo. La redenzione è amore, e l’amore non ha fine. Quando mio Figlio verrà di nuovo sulla terra, cercherà l’amore nei vostri cuori. Figli miei, lui ha fatto per voi molte opere d’amore. Io vi insegno a vederle, a comprenderle e a rendergli grazie amandolo e perdonando sempre di nuovo il prossimo. Perché amare mio Figlio vuol dire perdonare. Non si ama mio Figlio, se non si riesce a perdonare il prossimo, se non si riesce a cercare di capire il prossimo, se lo si giudica. Figli miei, a cosa vi serve la preghiera, se non amate e non perdonate? Vi ringrazio! ”

2 decina: L’amore scaturito dall’Amore illumina il mondo. La redenzione è amore, e l’amore non ha fine. Quando mio Figlio verrà di nuovo sulla terra, cercherà l’amore nei vostri cuori.
È Gesù che dà la vita al mondo, è il suo amore che fa vivere l’universo. Egli è Dio e il suo è un amore che non ha mai fine, per il suo amore ci ha redenti. L’amore presente nel cuore di Gesù è la legge che regola l’universo e quando Egli tornerà sulla terra cercherà il suo amore nel cuore delle sue creature. Il Paradiso è bello perché tutti hanno nel cuore l’amore di Gesù. Maria viene per aiutarci a conoscere l’amore di Gesù, per aiutarci a viverlo nella nostra vita, Maria viene ad indicare anche noi la via del Paradiso.

3 decina: Figli miei, lui ha fatto per voi molte opere d’amore. Io vi insegno a vederle, a comprenderle e a rendergli grazie amandolo e perdonando sempre di nuovo il prossimo.
Da chi provengono le 3.000 grazie che in questi anni ci avete testimoniato nei resoconti mensili dei Cenacoli? Sono opere di amore di Gesù nei nostri confronti. Come ha fatto alle nozze di Cana, Maria presenta a suo figlio le nostre necessità, ma la grazia viene da Gesù. Maria ci insegna a vedere questi gesti di amore di Gesù nei nostri confronti e ci aiuta a ringraziarlo. Come sono state belle le giornate di ringraziamento a Maria che molti Cenacoli hanno già fatto quest’anno, quanta gioia e quanta pace avete vissuto in quei momenti. I vostri ringraziamenti non si sono fermati nel cuore di Maria, questa mamma li ha girati direttamente al cuore di Gesù, dal quale queste grazie provengono. Continuamente Maria ci porta nel cuore di Gesù e porta Gesù nel nostro cuore. Maria ci insegna a ringraziare Gesù non solo a parole ma anche, ad esempio, perdonando il prossimo; vi ricordo che a Fatima abbiamo appena portato in dono circa 4.000 assegni del perdono, gesti compiuti da voi, Apostoli della Pace, nelle messe celebrate nei vari Convegni, a Medugorje… dove avete dato vita a delle commoventi “processioni del perdono”, portando all’altare la vostra preghiera di perdono per il prossimo che vi aveva offeso. Anche questo messaggio conferma che stiamo percorrendo una strada giusta, e ci incoraggia a percorrerla con determinazione, senza esitazioni, ma con coraggio.

4 decina: Apostoli del mio amore, prestate ascolto alla mia voce in voi, sentite il mio materno amore. Perciò pregate: pregate operando, pregate donando. Pregate con amore, pregate con le opere e con i pensieri, nel nome di mio Figlio.
È esattamente quello che state facendo, cari Apostoli della Pace, quando pregate lungo il giorno le Ave Maria, con questa preghiera del cuore, vi trovate a pregare mentre lavorate, mentre viaggiate. Un’ave Maria dopo l’altra i pensieri si riempiono di grazia. Con questa semplice preghiera, diamo la nostra mano a Maria e questa mamma ci accompagna in ogni circostanza a viverla nel nome di Gesù. Un’Ave Maria dopo l’altra questa mamma porta nel nostro cuore l’amore di Gesù e ci conduce a compiere anche opere di carità, come infatti, tanti singoli Apostoli della Pace o Cenacoli stanno iniziando a fare. Anche questa parte del messaggio ci conferma che stiamo percorrendo una strada giusta, e ci esorta a perseverare, a percorrerla con coraggio, senza esitazioni, ma con grande determinazione.

5 decina: Non abbiate paura, non siate insicuri. Io sono con voi! Non fatevi scoraggiare, perché sono necessari molta preghiera e sacrificio per quelli che non pregano, non amano e non conoscono mio Figlio. Aiutateli vedendo in loro dei vostri fratelli.
Provo ad “ascoltare” la voce di Maria e provo a interpretarla e a ridire con parole mie quello che attraverso questo messaggio Maria ci dice: “Cari Apostoli della Pace, non abbiate paura, siete sulla strada giusta, io sono con voi e vi benedico. Solo vi chiedo di perseverare, continuate con determinazione questo vostro cammino, perché per aprire il cuore di chi non conosce l’amore di Dio, c’è bisogno di molte preghiere e sacrifici. Questa è la missione che vi ho affidato, questo è l’aiuto che cerco dalle vostre preghiere, per portare alla salvezza chi adesso sta percorrendo una strada sbagliata, per favore perseverate nella preghiera. Quanto più amore darete, continuando con determinazione queste belle cose che già state facendo, tanto più amore riceverete.”

Il Signore Gesù vi benedica!
p. Silvano