La Meditazione del giorno, a cura di Don gaetano

 

 

*Venerdì fra l’ottava di Pasqua* . “La fine di tutte le cose è vicina. Siate dunque moderati e sobri, per dedicarvi alla preghiera. Soprattutto conservate tra voi una grande carità, perché la carità copre una moltitudine di peccati. Praticate l’ospitalità gli verso gli altri senza mormorare. Ciascuno viva secondo la grazia ricevuta, mettendola a servizio degli altri, come buoni amministratori di una multiforme grazia di Dio” ( 1 Pt 3,18-4,11 ).

La vita nuova ricevuta nel Santo Battesimo ci apre alle ultime realtà che ognuno di noi vivrà per accedere alla vita eterna.  Pensiamo alle cose del cielo e non più a quelle della terra. Dedichiamoci perciò alla preghiera e siamo sobri e moderati. Ciò che ci deve vedere impegnati è l’esercizio della carità per coprire una moltitudine di peccati e praticare l’ospitalità gli uni verso gli altri senza mormorare._ Ciò che il Signore ci ha dato mettiamola a disposizione degli altri come buoni amministratori di una multiforme grazia di Dio.

*Buona giornata*. Vi benedico. Don Gaetano